22/05/2010

FESTEGGIATO IL 186° ANNIVERSARIO
DI FONDAZIONE IN STILE TIPICO DELLE MISERICORDIE

Sabato 22 maggio è stato festeggiato “in campo” il 186° anniversario di fondazione di questa Arciconfraternita di Misericordia in stile tipico delle “ MISERICORDIE”.
Da qualche mese si stava organizzando questo avvenimento, cercando di superare tutte le difficoltà che la nostra città presenta.
Si era pensato, infatti, di organizzare in campo San Giacometto di Rialto, sotto la sede della locale Misericordia, una manifestazione particolare ed insolita per Venezia, con presenza di autoambulanze e dimostrazioni simulate di primo soccorso.
Però le difficoltà per il trasporto degli automezzi e la concessione dei relativi permessi sono stati non pochi. Erano presenti le Misericordie del Friuli-Venezia Giulia che sono intervenute con una autoambulanza ed una autovettura attrezzata per il trasporto di persone diversamente abili. Anche l’Emilia-Romagna ha partecipato a questa suggestiva manifestazione con una squadra di volontari che, unitamente a quelli di Venezia, si sono prodigati per circa un’ora e mezza ad esibirsi in dimostrazioni di salvataggi ed interventi simulati di primo soccorso.
Alle 18, nella antica chiesa di San Giacometto, il Vescovo Ausiliare di Venezia, mons. Beniamino Pizziol, ha presieduto una solenne liturgia eucaristica, alla presenza di autorità civili e militari. Al termine della Messa il Presidente della Misericordia veneziana, Giuseppe Mazzariol, dopo aver ringraziato il Vescovo e tutte le altre autorità intervenute, ha sottolineato come “le Misericordie oggi siano chiamate ad affiancare, alla tradizionale opera in soccorso dei bisognosi, una più incisiva azione per abbattere alla radice le cause stesse del bisogno.” “Alla nostra Arciconfraternita che oggi celebra il suo 186° anniversario di fondazione, ha ribadito il Presidente Mazzariol, l’augurio ma soprattutto il compito di tenere saldo lo spirito di carità e di amore che fu all’origine della sua costituzione”.
Facendo, infine, riferimento alla presenza degli automezzi fatti arrivare in campo per le dimostrazioni simulate di primo soccorso, il Presidente Mazzariol ha fatto presente che detti automezzi riportano nelle fiancate la scritta “OMAGGIO DELLA BANCA X Y “ e che tale esempio potrebbe essere seguito anche da qualche istituto bancario d di Venezia, per dotare la Misericordia cittadina di una autovettura attrezzata per il trasporto di persone diversamente abili o anziani da Piazzale Roma all’OSPEDALE DELL’ANGELO a ZELARINO, qualora necessitino di visite specialistiche, terapie, accertamenti clinici e quant’altro ormai non più eseguibile nel nostro ospedale civile dei SS.Giovanni e Paolo di Venezia. “L’esercitazione svolta in campo San Giacometto, ha concluso il Presidente
Mazzariol, è stata organizzata anche con lo scopo di far conoscere sempre più alla cittadinanza veneziana la presenza delle Misericordie sul territorio e auspicando che serva di stimolo e di sprone soprattutto ai giovani. C’è assolutamente bisogno di un volontariato giovane, c’è necessità di un volontariato serio e genuino, di un volontariato autentico”. E’ seguito, sempre in campo San Giacometto, un “cocktail” in un gazebo appositamente allestito per contenere le numerose presenze di volontari ed autorità civili e militari intervenute.

2018-02-01T21:09:48+00:00Maggio 26th, 2010|News|